GIOTTO

La Maest di Ognissanti un dipinto a tempera e oro su tavola di Giotto, databile al 1310 circa e conservato agli Uffizi di Firenze, dove scenograficamente collocato a poca distanza da analoghe pale di Cimabue e Duccio di Buoninsegna.


Il Compianto sul Cristo morto un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


Il Polittico Stefaneschi una tempera su tavola di Giotto e aiuti di bottega, realizzata nel 1320 circa.


Il Crocifisso di Santa Maria Novella una delle croci sagomate di Giotto, databile al 1290-1295 circa e conservato nella navata centrale della basilica di Santa Maria Novella a Firenze.


Il Polittico Baroncelli un dipinto a tempera e oro su tavola di Giotto e aiuti di bottega, databile al 1328 circa e conservato nella Cappella Baroncelli della basilica di Santa Croce a Firenze. firmato "OPUS MAGISTRI JOCTI".


La Navicella un mosaico frammentario realizzato su disegno di Giotto nel 1305-1313 circa e un tempo affisso sulla facciata antistante il quadriportico dell'antica basilica di San Pietro in Vaticano.


La Madonna di San Giorgio alla Costa un dipinto a tempera e oro su tavola attribuito a Giotto, databile al 1295 circa e conservata nel Museo diocesano di Santo Stefano al Ponte a Firenze.


La cappella degli Scrovegni un luogo di culto cattolico che si trova nel centro storico di Padova e ospita un celeberrimo ciclo di affreschi di Giotto dei primi anni del XIV secolo, considerato uno dei capolavori dell'arte occidentale. - 1300


Le Stigmate di san Francesco un dipinto tempera e oro su tavola di Giotto, eseguito per la chiesa di San Francesco di Pisa e conservato nel Louvre di Parigi. firmata "Opus Jocti Florentini".


Il Giudizio universale un affresco di Giotto, databile al 1306 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova. Occupa l'intera parete di fondo e conclude idealmente le Storie.


La Fuga in Egitto un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova. compresa nelle Storie di Ges del registro centrale superiore, nella parete destra guardando verso l'altare.


La Resurrezione e Noli me tangere un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


Il Polittico di Badia un dipinto a tempera su tavola di Giotto, databile al 1300 circa e conservato agli Uffizi di Firenze.


L'Ultima Cena un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


Il Bacio di Giuda un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


La Salita al Calvario un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


La Nativit di Ges un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


L'Adorazione dei Magi un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


La Resurrezione di Lazzaro un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


L'Ingresso a Gerusalemme un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


Il Polittico di Bologna un dipinto a tempera e oro su tavola di Giotto e aiuti, databile al 1330-1334 circa e conservato nella Pinacoteca nazionale di Bologna.


L'Annuncio a sant'Anna un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


La Cacciata di Gioacchino un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


Il Presepe di Greccio la tredicesima delle ventotto scene del ciclo di affreschi delle Storie di san Francesco della Basilica superiore di Assisi, attribuiti a Giotto. Fu dipinta verosimilmente tra il 1295 e il 1299 e misura 230x270 cm.


La Madonna col Bambino un dipinto tempera e oro su tavola di Giotto, databile al 1325-1330 circa e conservato nella National Gallery di Washington.


Il Crocifisso di Ognissanti un dipinto a tempera e oro su tavola attribuito a Giotto, databile al 1315 circa e conservato nella chiesa di Ognissanti di Firenze.


La Madonna di Borgo San Lorenzo un dipinto frammentario a tempera e oro su tavola attribuito a Giotto, databile al 1290 circa e conservato nella Pieve di San Lorenzo a Borgo San Lorenzo.


Le Storie di san Francesco sono un ciclo pittorico dipinto ad affresco nella parte inferiore dell'unica navata della basilica superiore di Assisi. Secondo alcuni storici dell'arte fu intrapreso subito dopo il 1296, per altri tra il 1292 e il 1296.


La Cacciata dei mercanti dal Tempio un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


La Visitazione un affresco di Giotto, databile al 1306 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


Cristo davanti a Caifa un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


L'Incontro di Anna e Gioacchino alla Porta d'Oro un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


La Lavanda dei piedi un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


Il Ritiro di Gioacchino tra i pastori un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova.


Le Nozze di Cana un affresco di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova. compresa nelle Storie di Ges del registro centrale superiore, nella parete sinistra guardando verso l'altare.


Il Polittico Peruzzi un dipinto a tempera e oro su tavola di Giotto e aiuti, databile al 1318-1322 circa e conservato a Museo d'arte della Carolina del Nord di Raleigh, proveniente dalla Cappella Peruzzi in Santa Croce a Firenze.


Il Santo Stefano un dipinto a tempera e oro su tavola di Giotto, databile al 1330-1335 circa e conservato nel Museo Horne a Firenze.


La Dormitio Virginis un dipinto a tempera e oro su tavola di Giotto, databile al 1312-1314 circa e conservato nella Gemldegalerie di Berlino.

Secondo la maggioranza degli esperti Giotto nacque nel 1267. Tale ricostruzione si basa sulla verseggiatura che Pucci fece della "Cronica" di Giovanni Villani ed piuttosto attendibile, salvo spostare la data di uno o due anni. Una minoranza della critica tende a porre la sua data di nascita nel 1276, secondo la cronologia che nella seconda met del XVI secolo offr Vasari nella biografia dedicata all'artista. La data fornita da Vasari sarebbe inattendibile qualora si tenga per assodato che Giotto doveva essere almeno ventenne attorno al 1290, quando dipinse le sue prime opere.


Contatore siti