9 febbraio 1983

 

 Non allontanare le mie mani
 dal tuo viso,
 conserva la mia carezza
 per tanti attimi, ancora. 
Guarda il fiume sparire
 oltre la curva,
 l'infinito l'attende
 mentre
 la forza del mio amore
 come la cascata
 irrompe impetuoso
 nel tuo mondo.
Le mie mani 
sospinte da forze ignote
 cesellano, tra le nuvole
 del temporale in arrivo,
 le tue forme, per donarle
 all'immensita' dei miei pensieri.