19 ottobre 1970

 

  Quando il sole non sarà
più sulla collina
e non vedrò
i suoi raggi
giungere qui
resterò da solo
padrone della mia tristezza
nel regno dei pensieri.
  Quando il cielo più scuro
non manderà luce
e la gente si ritirerà
nel proprio guscio
al riparo
dal vento e dal freddo
resterò da solo
padrone della mia tristezza
nel regno dei pensieri.
  Quando gli uomini stanchi
si riposeranno...
quando le armi, lontano
non crepiteranno più morte
io sarò qui
con la morte nel cuore
padrone della mia fredda vita.
  Quando da una finestra accesa
giungerà a me
il suono d'una armonica
io non sarò qui
ma vagherò nell'unico mondo
dove provo felicità,
un misto di nuvola e sogno
dove alla rinfusa
rivivono i ricordi del passato.