CRISTO RISORTO

 

Eccomi qui
costretto al ritorno
per ripulire
dal male immondo
le vostre anime
nere e dannate,
inginocchiatevi presto
e pregate.
Cristo risorto...
pensate che storia
da fantascienza
sui vostri giornali,
Cristo di nuovo
venuto quaggiu',
a pregare piu' forte,
ancora di piu'.
Uomini astuti...
l'astuzia anch'essa muore
trascinandovi in eterno,
in mille e in catene,
io...
alla mia croce
sulle spalle piagate
ho fatto ormai il callo,
dentro il vostro sudiciume
ci sguazzo, ci ballo.
Voi bestie-uomini
marci e dannati
m'avete costretto
a questo ritorno,
un lampo di luce...
una nuvola chiara...
poi tanta pazienza
ma per l'ultima volta
restero' fra di voi
insegnandovi
di nuovo ad amare.
Amare purtroppo
come non siete capaci,
nei vostri assurdi...
crudeli e mendaci
giochi di potere,
la gloria e l'onore
son come un verme
nella solita mela.
La mela del peccato ?
no !
non ne avete bisogno,
il frutto, l'albero
anche delle radici
vi siete abbuffati,
maiali
dannati
ma potete sperare
ancora una volta
perche' il Cristo
e' risorto
stasera
in mondovisione,
via satellite
e alle ore ventuno
sul primo canale.