ARTURO

 


Povero Arturo,
burattino senza fili,
muovi le mani,
e saluti
il sole che sale,
allarghi le braccia
e respiri il sapore del mare,
poi cadi gił

e prontamente risali
a combattere mostri sconosciuti.
Burattino senza voce giridi al vento
il tuo dolore di legno, alzi le gambe
per scoprire che puoi correre
per le strade del bosco. Ma all'improvviso
un brusco movimento.. e il filo della vita
si spezza,
poi t'adagi
per non pił sollevarti.