ANCORA VOCI

 

Di anime del passato
che guardavano
con gli stessi nostri occhi
il sole filtrare,
o il calare della luna
complice di bisbigli e sussurri
che non ci appartengono
...............................
mentre
..................................
il buio della notte
univa i loro cuori,
le loro mani......
E le voci quasi avevano paura
di spezzare un incantesimo,
tacevano.
Ma l'uomo ha voluto ricostruirle,
forse inventarne di nuovo
ed inventarsi a sua volta
un nome nuovo,
regalarsi l'immortalitÓ.
Mentre le voci
incuranti del tempo
che pensava d'averle cancellate
sussurrano ancora sogni
e nenie cantate alla sera,
intorno al fuoco, le mani unite
a riscaldarsi
mentre il cuore
rincorreva storie
che non avrebbero mai vissuto,
o al massimo sognato,
o fissato nel muro
annerito dalla fuliggine
mentre le voci, quelle voci
si fanno riascoltare nella sera.