A SILVIA

 

Le mie mani che tremano
svelano il mio umore,
i miei occhi che luccicano
sembrano aver pianto,
la mia voce spezzata
non riesce
a chiamare il tuo nome.
I miei pazzi pensieri
non hanno una trama
ma un desiderio comune
e nel mio inconscio
vive un solo viso,
il tuo, Silvia.
Su una spiaggia deserta...
fra gli alberi di un bosco...
o per le strade
dove m'aggiro solitario
un'ombra mi e' vicina
ed ha il tuo nome: Silvia.