FAVOLA N. 9

 

Casa di montagna
dove fischia il vento
e non batte
pi il sole.
Un albero vecchio
e scheletriche mani di rami
privi di foglie e di vita.
Deserta nel vento
nel sole e nel pianto
di chi tornato
dopo anni di giri viziosi.
E' tornato da solo
a pensarti con lui,
ad udire quel vento
di cui avevi paura
e trovavi conforto
nelle sue forti braccia.
Daniela,
la giovane capra d'un tempo,
invecchiata,
alla fine della vita.
Anche il giovane uomo
scomparso
nella morsa crudele del tempo
trasformandosi
in un vecchio che trascina
se stesso
fra quelle quattro mura.
E tu,
tu sei morta
e non torni.
Il tuo corpo svanito
sopravvive soltanto
nel suo animo piagato
e in quattro fredde mura
d'una casa di legno
dove non batte il sole,
dove riapparso il vento.
E l'uomo ?
L'uomo muore...